fbpx
Visiodot black

Sascha Donelasci

Appassionato di programmazione, fotografia e Grafica.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Hosting Consigliato

GDPR e Privacy cosa significa e cosa dobbiamo fare

“La privacy non è qualcosa di separato dal rispetto e dalla dignità umana.” 

Tim Cook

La General Data Protection Regulation (GDPR) è in vigore dal 25 maggio 2018 ed e un regolamento definito dal UE (Regolamento UE 2016/679) che ha intento di creare uno standard più semplice per il trattamento dei dati, e quindi creare garanzie a livello di privacy più alte.

Lo scopo secondario della GDPR e quindi anche di avvicinare le persone alle tecnologie e allo stesso tempo mantenerle sicure visto che gran parte dell’economia europea e basata sui contenuti web.

Perche c’è la GDPR?

La GDPR nasce per proteggere gli utenti che usufruiscono di un servizio o un prodotto, perché stabilisce regole ben definite e chiare sul comportamento dell’azienda che ci lavora dietro. Negli ultimi anni e successo spesso che utenti finiscono per vedere i propri dati andare in giro per il web senza alcuna limitazione.
Alcuni esempi sono sicuramente:

Facebook con la violazione dei dati privati degli utenti

Google e le sue politiche di privacy

Che cosa cambia per l’imprenditore

Per l’imprenditore ci sono alcune regole da rispettare necessarie per evitare multe e problemi legali e sono definiti da un documento che contiene le seguenti regole:

  • Le informazioni di informative e le richieste di consenso devono essere scritte in modo più chiaro.
  • Vengano erette le fondamentali di nuovi diritti per i cittadini.
  • Siano definiti i limiti del trattamento automatizzato dei dati personali e siano definiti i parametri per il trasferimento dei dati fuori dall’Europa.
  • Vengano imposte regole rigide relativamente ai casi di violazione dei dati.
computer con tastiera e il logo del gdpr

I diritti dei cittadini per la GDPR

  1. Richiesta di consenso: l’utente deve essere informato e deve accettare che i suoi dati vengono usati, e questo deve avvenire con termini chiari e semplici.
  2. Il consenso del trattamento dei dati deve essere volontario e non obbligato.
  3. Alcune categorie non possono più essere salvate.
  4. Diritto di accesso ai dati che una azienda possiede sull’interessato.
  5. Il dovere di fornire le informazioni richieste dal interessato.
  6. La possibilità di proporre reclamo o ricorso riconosciuta a ogni cittadino nel caso il titolare del trattamento non e in grado di fornire i dati richiesti.
  7. Diritto di rettifica, cioè l’interessato può modificare o rimuovere dati inesatti.
  8. Revoca del consenso dato in precedenza
  9. Il diritto dell’oblio, cioè alla cancellazione dei propri dati
  10. Diritto di limitazione del trattamento, quindi l’interessato può richiedere e ha il diritto di riceverla, una limitazione di uso dei propri dati
  11. Diritto alla portabilità dei dati
  12. Il diritto di opporsi al trattamento dei dati personali

Visiodot e la GDPR

Noi di Visiodot ci siamo incontrati con specialisti e ci siamo adeguati alle nuove normative, ora proponiamo a tutti i nostri clienti precedenti alle nuove direttive un adeguamento del sito. invece per tutti i nuovi clienti l’adeguamento viene eseguito in tutti i casi durante la creazione del sito web.

Hai un sito web e se interessato a fare l’adeguamento GDPR? Contattaci!

More to explorer

Introducing VisioBOT

Oggi vi presentiamo VisioBOT un nuovo sistema per comunicare con i vostri clienti, Una ChatBot automatica in grado di capire e interpretare

Quanto costa un sito web?

in questo articolo cercheremo di capire nel modo più chiaro come si può capire quanto costa un sito web e da cosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.